San Maurizio Martire tebano

di Maurizio De Cicco

San Maurizio Martire tebano

Settembre 22, 2021 Poesia 2

 

Il 22 settembre 287 Maurizio, Generale dell’esercito romano, fu martirizzato per avere disatteso un ordine di Massimiano, augusto cesare d’occidente. Egli si rifiutò di perseguitare i cristiani. I soldati della legione da lui comandata, seguirono il proprio Generale. Massimiano li fece frustare, poi decimare (ogni dieci soldati messi in riga venivano contati e il decimo veniva ucciso), infine dette l’ordine di decapitarli. Nonostante tutto si rifiutarono di perseguitare i cristiani. Qualcuno riuscì a fuggire, come Alessandro il bergamasco divenuto poi Santo Patrono della città orobica, ma anni dopo fu catturato e subì la stessa sorte degli altri legionari.

 

 

San Maurizio Martire tebano

 

Generale tebano di Roma

conducevi legione sul campo.

Rifiutasti con cuore e ragione

il comando di Massimiano:

perseguitare molti cristiani

sporcandoti di sangue le mani.

Dei soldati nessuno alzò un dito,

eseguendo l’ordine proibito

dal soldato di grado elevato

rifiutato con grande fermezza.

D’occidente l’augusto cesare

intervenne facendo frustare,

poi decimare, decapitando

i soldati che disubbidienti,

avevano seguito il Graduato.

Con il Sole Librante nel cielo,

nel ventiduesimo de’ giorni

il seguente del mese d’agosto,

nell’elvetica città d’Augano

lo sterminio puntualmente avvenne.

Ci fu qualche soldato fuggiasco,

Alessandro a Bergamo nascosto

fu trovato, subendo la sorte

dell’eroe condannato a morte.

Nominato Patrono orobico

dalla chiesa fu posto fra’ Santi.

Al secolo presente quel nome

del tebano comandante porto.

In onore del suo martirio

dedicargli col cuor queste righe

con la luce splendente di Sirio

indorando del grano le spighe.

 

Firenze, 22/9/2018 ore 5.29 ricorrenza di San Maurizio Martire, Generale tebano dell’esercito romano. Rivista e corretta il 16/9/2021 ore 14.37 e il 20/9/2021 ore 18.00

 

https://www.pluriversumedizioni.it/

 

2 risposte

  1. Maura ha detto:

    Quando la storia si amalgama con l’arte e la poesia. Grazie Maurizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *